Uno degli aspetti peculiari della Street Photography è la velocità di reazione: per strada le cose succedono rapidamente, le foto ci passano davanti e in un secondo spariscono.

E’ fondamentale quindi avere una capacità di reagire agli stimoli molto alta. Per ottenerla è necessario tanto allenamento, ma è fondamentale anche saper impostare la nostra macchina in modo da non doverci più preoccupare di regolare i parametri in funzione delle condizioni di luce, e poterci concentrare sulla scena.

Ecco alcuni consigli:

  • Otturatore: i nostri soggetti sono quasi sempre in movimento, e anche noi. Quindi avremo bisogno di un tempo di posa molto breve per non avere foto mosse. Direi come minimo 1/160 o 1/200, ma se le condizioni lo permettono, anche ben oltre.
  • Diaframma: spesso per strada si ha a malapena il tempo di inquadrare la scena e cercare una composizione. Se scattate con l’area di messa a fuoco singola e centrale come faccio io, non sempre riuscirete a mettere a fuoco il soggetto e ricomporre l’immagine.

Un diaframma chiuso farà sicuramente al caso vostro: con un f 6,3 o 7,1 otterrete già una profondità di campo sufficiente per avere una buona nitidezza su tutti i piani della scena.

Anche in questo caso, se la luce lo permette io scatto anche a f 9 o f 11

  • ISO: se scattiamo con tempi veloci e diaframma chiuso, per ottenere un’esposizione corretta in molti casi dovremo impostare una sensibilità superiore a quella che usereste normalmente per una certa condizione di luce.

Per esempio, spesso quando è nuvoloso scatto a 800 iso, anche se ne basterebbero 400: in questo modo posso comunque impostare tempi relativamente veloci e un diaframma sufficientemente chiuso.

Non serve esagerare: leggete l’esposimetro, e capirete quando avrete alzato a sufficienza le iso.

E non temete per la qualità: i sensori di oggi hanno un’ottima resa anche a iso medio-alte!

Tutto chiaro? Se avete dubbi o domande scrivetemi: info@so-fineart.com

Buon cammino!

(dati di scatto della foto Iso: 800; 1/250; f: 6,3)